Quella voce nell’orecchio

Sin da piccola mi hanno fatto notare che riuscivo a seguire più di una conversazione alla volta.

Sento discorsi dall’altra parte della stanza e rispondo a tono.

Riuscivo ad ascoltare tutto e ancora oggi, molto spesso, mi capita di farlo. Non me ne rendo quasi conto, ma è come se le mie orecchie lavorassero ognuna indipendentemente dall’altra.

E così mi capita di ascoltare qualcosa che magari non dovrei sentire. A percepire delle parole a volte disconnesse, a volte dialoghi interi.

Per la maggioranza delle volte, il mio cervello poi non me le fa arrivare fino alla testa, le filtra catalogandolo come “non interessanti“, e così cadono nel cestino della mio cranio.

Ma mi rendo conto che è una cosa che non riesco a controllare. Mi capita di percepire parole e suoni, ma non lo faccio volontariamente.

Così, a volte, accade che non vorrei sentire, ma non posso farlo. Ma mi piacerebbe perché do peso alle parole. Perché?

Perché può capitare che ti arrivano all’orecchio delle parole che non vorresti sentire. Parole che riguardano te o qualcuno che conosci, parole dette con cattiveria, con una punta di acidità.

Parole bisbigliate, che non si vorrebbero far risuonare a voce alta, perché un po’ ci si vergogna di quello che si sta dicendo, ma la nostra testa le fa uscire di bocca ugualmente.

Quelle, a volte, sono le più sincere. Ma sono anche le più vigliacche.

Ecco quelle sono le parole che non vorrei sentire…

A voi capita mai?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...